Project Description

Restauro del monumento ai Martiri Napoletani

Maggiori informazioni

Nuove tecnologie e materiali nel restauro di strutture in marmo

Fibre di Carbonio nel restauro di Complessi Marmorei

Un innovativo campo di applicazione dei materiali compositi, riguarda il loro utilizzo nell’ambito del restauro monumentale di complessi marmorei.

Di seguito viene riportato un progetto di restauro realizzato sul Monumento ai Martiri Napoletani sito nel cuore della città di Napoli.

Prima dell’intervento due dei quattro leoni, posti intorno all’obelisco, presentavano le code mutilate.

Lo studio del ripristino strutturale delle statue è stato offerto dal Dipartimento di Ingegneria dei Materiali e della Produzione dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, sotto la guida del Prof. Ing. Ignazio Crivelli Visconti e in accordo con la Soprintendenza di Napoli. Al progetto hanno partecipato le società OLYMPUS-FRP, TEPCO e BRIGANTE ENGINEERING.

Il Progetto di ripristino del Prof. Crivelli Visconti, che ha visto la  partecipazione dell’Ing. Claudio Cigliano, dell’ing. Domenico Brigante e del tecnico Andrea Barone, è stato realizzato mediante l’utilizzo innovativo di materiali compositi e di proprie tecniche speciali di intervento.

Per la coda del “Leone dall’aspetto minaccioso”, in precedenza realizzata in materiale cementizio, si è scelto di realizzare un’anima di poliuretano espanso e pelle esterna in fibra di carbonio e resina epossidica che funge da supporto strutturale sul quale i restauratori hanno poi applicato lo strato di finitura, realizzato con una specifica resina acrilica.

Preventivamene alla realizzazione dell’opera si è provveduto a sviluppare in laboratorio una approfondita caratterizzazione di tutti i materiali utilizzati nel restauro e della loro compatibilità.

Dettagli del progetto

COMMITTENTE

MIBAC

TIPO DI INTERVENTI

Restauro Artistico

Altri lavori

Gallery

PIazza dei martiri